Covid19...l'altra faccia della medaglia

Dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio - Off-topic
Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16061Messaggio Gianfranco
mer 24 nov 2021, 22:57

Tutto, tranne il vaccino. Meglio (ma solo per loro) infettarsi. Arrivano dall'Austria e dalla Germania i "coronaparty", l'assurdo stratagemma no vax per ricevere il Green pass in quanto guariti, senza doversi vaccinare. Incontri mirati con positivi sono avvenuti nelle scorse settimane nei pressi di Bolzano e in altre zone dell'Alto Adige. Lo conferma Patrick Franzoni, vicecoordinatore dell'unità Covid di Bolzano: "Ci sono giovani ragazzi, anche di età scolare, che si incontrano con positivi e cercano di acquisire l'infezione, non rendendosi conto che il virus è pericoloso anche nei bambini e nei giovani".

Le conseguenze di determinati (sciagurati) comportamenti sono inevitabili. In Austria un uomo di 55 anni è morto proprio dopo essersi infettato durante un 'coronaparty'. Non a caso la moda arriva da quei Paesi dove la quarta ondata Covid sta colpendo con maggior durezza: la Germania (che è arrivata a registrare oltre 65mila nuovi contagi e ha appena stabilito nuove restrizioni) e soprattutto l'Austria (dove è stato stabilito un nuovo lockdown in tutto il Paese e l'obbligo vaccinale per tutta la popolazione dal prossimo febbraio).

Il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, durante la Conferenza dei presidenti dei Länder austriaci, ha fatto un appello: "Lo sviluppo della situazione pandemica in Austria è un campanello d'allarme per l'Alto Adige; alla luce di quanto avviene in Austria dobbiamo essere tutti ancora più cauti da subito ed adeguare il nostro comportamento alle regole di precauzione". Kompatscher ha quindi chiesto maggiore cautela e disciplina anche in Alto Adige.


Non vedo descritti 'dei poveretti che legittimamente scelgono di non vaccinarsi e si trovano a dover fare scelte insensate pur di poter lavorare e arrivare a fine mese' ma dei pazzi senza cervello che sottovalutano DI MOLTO una pratica scellerata.
Pregate di non dover mai avere un familiare in ospedale con il 'triage' sulla testa... potrebbero scegliere di salvare uno di questi 'poveretti' acefali invece che vostro padre... ma di che parliamo...
Gianfranco

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16062Messaggio grunf
mer 24 nov 2021, 22:59

Gianfranco ha scritto:
mer 24 nov 2021, 22:47
grunf ha scritto:
mer 24 nov 2021, 22:11
Quindi togliamo i soccorsi a tutti quelli che tentano il suicidio?

Non ho più parole, non mi riconosco più in questa società.
Chi tenta il suicidio non rischia di infettare il prossimo e poi è una percentuale irrisoria della popolazione. Questi acefali invece stanno già intasando gli ospedali altoatesini...
Al di là del fatto che andrebbero verificati i numeri di chi intasa di più gli ospedali tra "acefali", obesi, fumatori, alcolisti ecc...

Personalmente non posso sopportare di vivere in una società che accetta di buon grado di mettere in dubbio che le cure si debbano fornire a TUTTI, buoni, cattivi, belli, brutti.

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16063Messaggio grunf
mer 24 nov 2021, 23:02

Vedo davvero l'espatrio come unica soluzione.

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16064Messaggio Gianfranco
mer 24 nov 2021, 23:08

La mia opinione, fortunatamente per i buoni, i cattivi, i belli e i brutti resta una MIA opinione.
Lo stato cercherà, come sempre, di prendersi cura di TUTTI. Non c'è bisogno che espatri... :D
Gianfranco

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16065Messaggio grunf
gio 25 nov 2021, 11:25

Gianfranco ha scritto:
mer 24 nov 2021, 23:08
La mia opinione, fortunatamente per i buoni, i cattivi, i belli e i brutti resta una MIA opinione.
E ti senti legittimato ad esprimerla pubblicamente nonostante si tratti di un'atrocità.
Ma per te la propaganda di odio verso i non vaccinati di tutto il mainstream non esiste, vero?

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16066Messaggio Gianfranco
gio 25 nov 2021, 12:43

Quello che penso sui no vax negazionisti l'ho già espresso chiaramente. Per certi elementi, ignoranti e violenti, non mi sento di essere accondiscendente, mi spiace.
Non riconosco la 'libertà' di farsi infettare volontariamente, infettare a sua volta altri e intasare, di fatto, gli ospedali di malati che, con un vaccino ed una mascherina potevano, al limite, sfangarsela a casa come una comune influenza.
Invece no. bisogna manifestare senza alcuna precauzione sputandosi addosso e creando pericolosi focolai di infezione. Oltretutto mettendo in ginocchio i commercianti che sono a rischio chiusura.
SE fossimo TUTTI vaccinati (come per tante altre malattie) OGGI non staremmo parlando di super green pass e differenti trattamenti tra persone.
Saremmo 'quasi' alla normalità, ma per qualcuno un vaccino è il male più grande di tutti i tempi e quindi... eccoci quà a litigare sul nulla.
Tu la chiami propaganda, io lo chiamo buonsenso.
Gianfranco

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16067Messaggio myfisite
gio 25 nov 2021, 13:05

Certo che, con i dati attuali, continuare a sostenere che il contagio sia causa dei non vaccinati. :(

The Lancet, VOLUME 398, ISSUE 10314, P1871, NOVEMBER 20, 2021:
"COVID-19: stigmatising the unvaccinated is not justified".
"There is increasing evidence that vaccinated individuals continue to have a relevant role in transmission."
"It is therefore wrong and dangerous to speak of a pandemic of the unvaccinated."
Marco A.

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16068Messaggio grunf
gio 25 nov 2021, 13:29

Gianfranco ha scritto:
gio 25 nov 2021, 12:43
Quello che penso sui no vax negazionisti l'ho già espresso chiaramente. Per certi elementi, ignoranti e violenti, non mi sento di essere accondiscendente, mi spiace.
Non riconosco la 'libertà' di farsi infettare volontariamente, infettare a sua volta altri e intasare, di fatto, gli ospedali di malati che, con un vaccino ed una mascherina potevano, al limite, sfangarsela a casa come una comune influenza.
Invece no. bisogna manifestare senza alcuna precauzione sputandosi addosso e creando pericolosi focolai di infezione. Oltretutto mettendo in ginocchio i commercianti che sono a rischio chiusura.
SE fossimo TUTTI vaccinati (come per tante altre malattie) OGGI non staremmo parlando di super green pass e differenti trattamenti tra persone.
Saremmo 'quasi' alla normalità, ma per qualcuno un vaccino è il male più grande di tutti i tempi e quindi... eccoci quà a litigare sul nulla.
Tu la chiami propaganda, io lo chiamo buonsenso.
Voler negare le cure a chi la pensa differentemente non è esattamente "nulla".

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16070Messaggio Gianfranco
gio 25 nov 2021, 15:25

Ma io mica ho il potere di non far curare qualcuno. Sono 'nulla'.
Potrò avere le mie personalissime idee su questioni che mi toccano da vicino oppure no?
Gianfranco

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16071Messaggio Gianfranco
gio 25 nov 2021, 18:50

myfisite ha scritto:
gio 25 nov 2021, 13:05
Certo che, con i dati attuali, continuare a sostenere che il contagio sia causa dei non vaccinati. :(

The Lancet, VOLUME 398, ISSUE 10314, P1871, NOVEMBER 20, 2021:
"COVID-19: stigmatising the unvaccinated is not justified".
"There is increasing evidence that vaccinated individuals continue to have a relevant role in transmission."
"It is therefore wrong and dangerous to speak of a pandemic of the unvaccinated."
Impatto della vaccinazione nel prevenire nuove infezioni, ricoveri e decessi:
▪ Negli ultimi 30 giorni in Italia si osserva una maggiore incidenza di casi diagnosticati
nella popolazione non vaccinata.
▪ Dopo sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale, scende dal 79% al 55%
l’efficacia nel prevenire qualsiasi diagnosi sintomatica o asintomatica di COVID-19
rispetto ai non vaccinati.
▪ Rimane elevata l’efficacia vaccinale nel prevenire casi di malattia severa, in quanto
l’efficacia per i vaccinati con ciclo completo da meno di sei mesi è pari al 95%
rispetto ai non vaccinati, mentre risulta pari all’82% per i vaccinati con ciclo
completo da oltre sei mesi rispetto ai non vaccinati.

Prodotto dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Roma, 17 novembre 2021
Gianfranco

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16072Messaggio grunf
gio 25 nov 2021, 19:42

Gianfranco ha scritto:
gio 25 nov 2021, 15:25
Ma io mica ho il potere di non far curare qualcuno. Sono 'nulla'.
Potrò avere le mie personalissime idee su questioni che mi toccano da vicino oppure no?
Mica ti tolgo la parola... è però un mio dovere morale contrastare queste idee.
In fondo, indirettamente sia chiaro, mi stai augurando la morte per covid... e quello che si scalda sei tu :roll:
Ormai mi sto abituando a questa "logica" capovolta.

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16073Messaggio Gianfranco
gio 25 nov 2021, 20:04

Non voglio mettere in piazza le mie ragioni e forse avrei fatto bene a non esprimere mai il mio sentire ma... Lunedì si è svolto il funerale di mia cugina, no vax convinta e morta per covid a 56 anni. Lascia un marito e una figlia. La mia ex è ricoverata in terapia intensiva e non si sa se festeggerà il Natale con suo figlio ed il suo compagno. No vax e allegra manifestante ovviamente.
Stasera apprendo che un mio collega agguerritissimo no vax 'tantoèsolounainfluenzaunpòpiùforte' con cui mi sono scornato giornalmente è stato ricoverato d'urgenza per covid...
Tutti loro dicevano le stesse cose che leggo qui...
Devo aggiungere altro per esprimere il mio stato d'animo?

La chiudo qui, mi rendo conto che tanto è inutile. Succederà quel che succederà... E ognuno sarà responsabile delle sue azioni.
Gianfranco

grunf
Messaggi: 256
Iscritto il: ven 27 apr 2018, 19:41

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16074Messaggio grunf
gio 25 nov 2021, 21:21

Ti faccio le mie condoglianze.
Un augurio ai tuoi amici che stanno lottando.

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16075Messaggio Gianfranco
gio 25 nov 2021, 21:39

Grazie.
Gianfranco

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2758
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 16076Messaggio M.Ambrosini
ven 26 nov 2021, 8:12

Gianfranco ha scritto:
gio 25 nov 2021, 20:04
La chiudo qui, mi rendo conto che tanto è inutile. Succederà quel che succederà... E ognuno sarà responsabile delle sue azioni.
Condoglianze anche da parte mia.
La frase sopra trovo sia un ottimo riassunto della realtà umana: trova applicazione in qualunque settore dello scibile in cui vi sia anche solo un minimo di spazio per l'interpretazione soggettiva.
Massimo

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1416
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Covid19...l'altra faccia della medaglia

Messaggio: # 17019Messaggio Gianfranco
ven 11 feb 2022, 19:02

Chiudo il discorso no vax con questo articolo agghiacciante.
Ho sostenuto questa tesi per mesi ma ascoltare la conferma dalla viva voce di uno di questi fomentatori mi lascia senza parole.

https://corrieredelmezzogiorno.corriere ... 7025.shtml

L’INTERVISTA
Pasquale Bacco, medico ex no vax: «Abbiamo tanti morti sulla coscienza»
Sospeso per sei mesi nonostante si sia vaccinato: «Mi sono convertito quando ho visto morire un ragazzo in terapia intensiva che aveva sul cellulare i video dei miei comizi. C’è un sistema dietro le associazioni: dalla comunicazione ai soldi»

Pasquale Bacco è un medico che per due anni è stato alla testa dei no vax. Nelle piazze e sui palchi le sue parole, spesso violente, erano oro colato per quei milioni di italiani che si nutrono di teorie complottistiche. Oggi Bacco è tornato con i piedi per terra e guarda a quello che è successo in questi anni. Ora è convinto che il Covid uccida e che i vaccini siano la soluzione. La sua voce oggi la impegna per raccontare davvero cos’è il mondo no vax.

Come mai ha cambiato idea?

«Quando ho visto morire un ragazzo di 29 anni di Covid. Aveva nel telefonino i video dei miei comizi sui palchi no vax. La famiglia mi disse che era un mio fan. Non me lo dicevano con rabbia, anzi, e questo mi ha fatto ancora più male. Quella morte me la sento come una mia colpa. E la cosa ancora oggi mi stravolge. Per me non era una questione di tifo, non era un credo. Quando ho visto con i miei occhi la realtà, ho capito che mi ero sbagliato».

Come è diventato uno dei leader no vax?

«Sono stato uno dei primi. Ero l’unico medico giovane con esperienza. Quello che dicevo era oro colato per persone impaurite e in cerca di certezza. Mi sono fatto tutti i passaggi, tutte le riunioni, ho parlato in 300 piazze. Conosco tutti i meccanismi interni, dal linguaggio che bisognava usare al sistema delle donazioni, alle associazioni. Per questo ora mi temono e mi vorrebbero morto».

Si sente in colpa?

«Credo che noi, che siamo saliti su quei palchi, qualche morto sulla coscienza ce l’abbiamo. Siamo stati dei grandi codardi tutti noi no-vax. Andavamo nelle piazze, e quando parlavamo sapevamo che le persone volevano sentire cose forti. Quindi provocavi sempre di più. E allora via con: nei vaccini c’è acqua di fogna, le bare di Bergamo erano tutte vuote, con il Covid non è morto nessuno. Siamo stati veramente dei grandissimi bastardi, non mi nascondo, questa è la verità. Un giorno dovremmo rendere conto di queste cose. Purtroppo. Per questo ho chiesto perdono a tutti, ma quel perdono non serve a nulla».

Come si arriva a perdere la razionalità?

«Non te ne rendi conto. Perdi la testa pur essendo una persona razionale. In quel momento scatta un processo pericoloso. Quella no vax è una fede e tu diventi un dio. Ti chiamano perché è nato il loro figlio o per lasciarti la loro nuda proprietà. Entri in una follia assoluta. I no vax sono persone fortemente impaurite e trovano in te una sicurezza. Avevo tutto. I clienti privati si erano milluplicati. Per una visita potevo chiedere qualsiasi cifra. Come me, tanti professionisti. Ci sono avvocati che chiedono decine di migliaia di euro per ricorsi che già sanno essere perdenti. Uno, ad esempio, ha fatto 8 class action ed è diventato milionario sulla paura dei no vax».

Stiamo parlando di una vera e propria economia della paura no vax?

«Certo. Class action, web, fondazioni, clienti per tutti, dai medici ai ristoranti. Per questo c’è tanta gente che è terrorizzata che questa cosa finisca. E per questo la morte di Mimmo Biscardi, uno dei tanti pallonari creati a tavolino, non fa che portare vantaggi a questo sistema perché alimenta la voglia di rivalsa di un movimento che è una religione».

Dunque tanti soldi?

«C’è stata una mente economica dietro tutto questo. Per due anni era come se ci fosse un marchio no vax. Ristoranti, medici, avvocati, ingegneri, geometri, insegnanti, un mondo di fornitori no vax pronti a ricevere clienti no vax».

E sulle associazioni?

«Le associazioni che fanno riferimento ai no-vax hanno conti in banca con 400mila euro. Le donazioni sono tantissime. Basta guardare di chi sono e chi le presiede per capire tutto. Sono tutti anzianotti benestanti. Il vecchio magistrato, il vecchio primario, il vecchio consulente legale. Tutti professionisti a fine carriera che hanno messo in piedi un giocattolo per la vecchiaia, per soddisfare le loro perversioni».

E la politica?

«L’infiltrazione politica nei no vax è presente. Eravamo un bacino elettorale enorme. Io ero presente quando i politici ci pagavano i palchi e ci chiedevano di dire qualcosa sugli argomenti locali in ogni piazza».

Anche sulla comunicazione c’era qualcuno che vi indirizzava?

«Certo. Noi venivamo formati su cosa dire, e non dall’ultimo arrivato, ma da chi aveva diretto telegiornali nazionali. Poi si generava un processo spontaneo. Ad esempio quando sono salito sul palco l’ultima volta, al Circo Massimo, ero già in piena crisi. Davanti a 15 mila persone ho detto che i vaccini immunizzano, non potevamo continuare a dire il contrario. La gente però era in estasi, mi applaudiva lo stesso, c’erano persone che mi toccavano le gambe e piangevano. Nonostante dicessi il contrario di quello che pensavano, non ascoltavano. Parlava un dio. Non poteva essere Bacco l’eretico a tradirli, era il loro l’udito. Ci sono tanti che ancora adesso sono convinti che io stia facendo tutto questo per stanare i poteri forti che impongono il vaccino».

E ora cosa fa?

«Provo a rimediare ai miei errori, racconto, svelo i retroscena. Tento di far aprire gli occhi alle persone. Mi sono vaccinato, sono sospeso dall’Ordine dei medici per 6 mesi e non ho fatto ricorso, perché sento di aver sbagliato e accetto questa cosa. Ma ci sono tanti colleghi che invece si fanno tutte le piazze no vax e non sono stati sospesi perché, in realtà, si sono vaccinati. D’altronde quello no vax può essere un business e l’occasione rende l’uomo ladro».
Gianfranco

Bloccato