Grundig V 1700.

General audio discussion
sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15177Messaggio sunmoonking
mar 27 lug 2021, 17:02

fantabaffo ha scritto:
mar 27 lug 2021, 9:58
Chi ha maggiore preparazione tecnica di me mi corregga, se necessario.

Il comportamento che descrivi è CORRETTO. Il fusibile posto sull'uscita diffusori non ha il compito di proteggere l'amplificatore dai cortocircuiti che avvengono sui terminali di uscita dei diffusori (e non potrebbe tecnicamente farlo), bensì il compito opposto: ovvero quello di proteggere i woofer qualora dall'amplificatore uscisse della corrente continua.

Il compito di proteggere l'ampli dai cortocircuiti è, invece, svolto da una rete a relè ben progettata (ricordo che col mio primo ampli di gioventù, un Marantz PM40, mi capitò più volte di cortocircuitare inavvertitamente i terminali, ed il relè, bontà sua, ha sempre funzionato alla perfezione, salvando capra e cavoli), oppure da quel sistema di protezione dai sovraccarichi presente in molti amplificatori Grundig (a partire da quelli degli RPC e dei Receiver) ma assente nel V1700, che in effetti ha poco di Grundig nello schema elettrico.
Ah ok, quindi mettendo in corto l’uscita ai diffusori si generano danni solo all’interno dell’ampli e non ai woofer… e in effetti è quanto ho sperimentato :roll: :lol:
Dunque se quello è il loro compito, se si sostituissero i fusibili da 2A con un paio da 1,5A (forse da 1A non reggerebbero - ma sarebbe da provare) si proteggerebbero con più sicurezza i woofer dato la delicatezza di questi ampli senza sistema di protezione? O anche in tal modo non si starebbe sicuri?
Carpe diem

sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15178Messaggio sunmoonking
mar 27 lug 2021, 17:04

P.S. Giusto per avere conferma anche se già conosco la risposta: il mio 4080 è ormai da buttare oppure è riparabile (senza troppe complicanze)?
Carpe diem

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15183Messaggio M.Ambrosini
mar 27 lug 2021, 21:57

fantabaffo ha scritto:
mar 27 lug 2021, 16:32
Ho un futuro come despote! :D
Acqua... :D
Comunque dal momento che credo l'argomento fusibili sia estremamente poco conosciuto può venirvi utile il grafico che allego...è relativo a quanto di più veloce vi sia come fusibile, trattasi infatti di un fusibile FF ovvero gli "ultra fast" mentre sul v1700 ci sono due fusibili T ovvero ritardati .
A buon intenditor...
Screenshot_2.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1429
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15185Messaggio Gianfranco
mar 27 lug 2021, 23:46

Per me, un relè lè megl... :lol:
Gianfranco

sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15192Messaggio sunmoonking
mer 28 lug 2021, 22:40

M.Ambrosini ha scritto:
mar 27 lug 2021, 21:57
Comunque dal momento che credo l'argomento fusibili sia estremamente poco conosciuto può venirvi utile il grafico che allego...è relativo a quanto di più veloce vi sia come fusibile, trattasi infatti di un fusibile FF ovvero gli "ultra fast" mentre sul v1700 ci sono due fusibili T ovvero ritardati .
A buon intenditor...
Screenshot_2.jpg
In effetti il grafico è rassicurante, grazie per la precisazione; c'è solo da capire se la soglia dei 2,75 dell'intervento ultra rapido sia cmq una soglia di sicurezza…
In merito alla velocità di reazione posso dire che quando mi si è bruciato il fusibile originario lo ha fatto molto lentamente: ho avuto tutto il tempo di vedere una piccola fumata aumentare gradatamente fino al momento in cui ho tirato la spina; ed era una fumata che partiva dalla parte centrale dell'apparecchio. Quindi credo che il fusibile si sia bruciato solo dopo.
Quando invece ho inserito il fusibile nuovo è saltato immediatamente all'accensione.
Non è che quello originale dell'apparecchio essendo vecchio si sia "addormentato" non garantendo più le prestazioni ottimali? Oppure è un comportamento normale e quindi bisogna che si bruci prima qualcosa nell'amplificatore e poi salta? Nella prima ipotesi forse sarebbe il caso di sostituire il lotto di fusibili nei nostri ampli; nella seconda sarebbe invece inutile.
Carpe diem

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15203Messaggio M.Ambrosini
gio 29 lug 2021, 7:20

Questo il grafico di un fusibile ritardato (come quelli inseriti sull'uscita del V1700).
Screenshot_3.jpg
Alessio la vedi da solo la "correzione" ? :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 1064
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15205Messaggio fantabaffo
gio 29 lug 2021, 10:04

Da quello che capisco io, il fusibile ritardato protegge quasi esclusivamente nel caso di passaggio di corrente continua, mentre (con i tempi evidenziati dal grafico) immagino che sia ben complicato che un fusibile salti a causa di segnali transitori di qualunque tipo.
Probabilmente... ancora acqua :lol:

Domanda: non è specificata la funzione precisa di ognuna delle due curve rossa e verde, cosa indicano?
Alessio

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 1429
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15206Messaggio Gianfranco
gio 29 lug 2021, 10:12

Penso sia la tolleranza di intervento.
Gianfranco

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15207Messaggio M.Ambrosini
gio 29 lug 2021, 11:10

Gianfranco ha scritto:
gio 29 lug 2021, 10:12
Penso sia la tolleranza di intervento.
Esatto, ci sono tolleranze notevoli ma non finisce qui....analizzando i grafici vediamo che un fusibile ultrarapido salta in un tempo massimo di 1/10 di secondo se attraversato da una corrente pari a 2,75 volte quella nominale.
mentre ti può capitare, causa tolleranza costruttiva, un fusibile ritardato che per saltare in un tempo di 0,3 secondi deve essere attraversato da una corrente di 10 volte quella nominale!
Una protezione fatta con dei fusibili ritardati da 2,5A su un V1700 (con i transistor finali che sappiamo avere...) non protegge assolutamente NULLA (e men che meno gli altoparlanti) ma...ha un'influenza positiva sul suono in quello specifico apparecchio.
E' solo una delle 100000 cose che in ambito CCI si possono imparare in (tanti) anni di lavoro....
Per tornare alle protezioni per cortocircuiti anche quelle a relè vanno bene ma solo a fronte di uno stadio finale sufficientemente robusto, infatti un relè non è mai istantaneo ma ha dei tempi (seppur ridottissimi) di commutazione. Sui grundig più "protetti" infatti possiamo osservare una protezione totalmente elettronica per sovraccarichi/cortocircuiti mentre si lascia al relè il compito di proteggere contro tensioni continue all'uscita.
Massimo

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 1064
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15208Messaggio fantabaffo
gio 29 lug 2021, 11:18

M.Ambrosini ha scritto:
gio 29 lug 2021, 11:10
Una protezione fatta con dei fusibili ritardati da 2,5A su un V1700 (con i transistor finali che sappiamo avere...) non protegge assolutamente NULLA (e men che meno gli altoparlanti) ma...ha un'influenza positiva sul suono in quello specifico apparecchio.
Temevo questa risposta. Santa Grundig :D
Alessio

sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15216Messaggio sunmoonking
gio 29 lug 2021, 17:04

M.Ambrosini ha scritto:
gio 29 lug 2021, 11:10
Esatto, ci sono tolleranze notevoli ma non finisce qui....analizzando i grafici vediamo che un fusibile ultrarapido salta in un tempo massimo di 1/10 di secondo se attraversato da una corrente pari a 2,75 volte quella nominale.
mentre ti può capitare, causa tolleranza costruttiva, un fusibile ritardato che per saltare in un tempo di 0,3 secondi deve essere attraversato da una corrente di 10 volte quella nominale!
Una protezione fatta con dei fusibili ritardati da 2,5A su un V1700 (con i transistor finali che sappiamo avere...) non protegge assolutamente NULLA (e men che meno gli altoparlanti) ma...ha un'influenza positiva sul suono in quello specifico apparecchio.
E' solo una delle 100000 cose che in ambito CCI si possono imparare in (tanti) anni di lavoro....
Per tornare alle protezioni per cortocircuiti anche quelle a relè vanno bene ma solo a fronte di uno stadio finale sufficientemente robusto, infatti un relè non è mai istantaneo ma ha dei tempi (seppur ridottissimi) di commutazione. Sui grundig più "protetti" infatti possiamo osservare una protezione totalmente elettronica per sovraccarichi/cortocircuiti mentre si lascia al relè il compito di proteggere contro tensioni continue all'uscita.
Quindi sostituendo i fusibili ritardati con quelli rapidi si otterrebbe la protezione degli altoparlanti (in caso di cottura dei transistor finali) ma a discapito di un peggioramento del suono?
Lo stesso discorso vale per i fusibili da 1A accanto al pulsante di accensione? Anche quello è di tipo T (ritardato); mettendocene uno rapido si peggiora il suono?
Il Sanyo ja220 che è sostanzialmente una copia spudorata del 4080 monta un fusibile ritardato da 800mA… probabile che abbiano cercato di prevenire le problematiche di cui sopra?
Se andiamo al più recente V35 invece ne monta sempre uno ritardato ma da 315mA sul circuito dell’alimentatore; ma poi porta dei relé a protezione degli altoparlanti… concezione completamente diversa dai precedenti (certo, se non ricordo male questo dovrebbe essere solo parzialmente cci)…
Carpe diem

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15227Messaggio M.Ambrosini
ven 30 lug 2021, 7:38

sunmoonking ha scritto:
gio 29 lug 2021, 17:04

Quindi sostituendo i fusibili ritardati con quelli rapidi si otterrebbe la protezione degli altoparlanti (in caso di cottura dei transistor finali) ma a discapito di un peggioramento del suono?
Lo stesso discorso vale per i fusibili da 1A accanto al pulsante di accensione? Anche quello è di tipo T (ritardato); mettendocene uno rapido si peggiora il suono?
Il Sanyo ja220 che è sostanzialmente una copia spudorata del 4080 monta un fusibile ritardato da 800mA… probabile che abbiano cercato di prevenire le problematiche di cui sopra?
Se andiamo al più recente V35 invece ne monta sempre uno ritardato ma da 315mA sul circuito dell’alimentatore; ma poi porta dei relé a protezione degli altoparlanti… concezione completamente diversa dai precedenti (certo, se non ricordo male questo dovrebbe essere solo parzialmente cci)…
Ogni fusibile ha il suo suono per cui va provato. Puoi mettere degli ultrarapidi da 2A sulle uscite ma lascia il ritardato sulla 220V, necessario allo spunto di accensione. Il v35 è un full CCI.
Cambiando argomento: puoi indicarmi una ragione per cui non ti senti di presentarti almeno col tuo nome di battesimo come fanno tutti gli altri? E' piuttosto indisponente da parte mia parlare ad una persona di cui non conosco neppure il nome...
Massimo

sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15230Messaggio sunmoonking
sab 31 lug 2021, 0:13

M.Ambrosini ha scritto:
ven 30 lug 2021, 7:38
Ogni fusibile ha il suo suono per cui va provato. Puoi mettere degli ultrarapidi da 2A sulle uscite ma lascia il ritardato sulla 220V, necessario allo spunto di accensione. Il v35 è un full CCI.
Insomma mi confermi il sospetto che mi era venuto: nel Sanyo ho sostituito il fusibile dell’accensione (che avevo bruciato per provarlo sul 4080) con uno rapido. Rimettendolo in funzione il suono mi sembrava con meno corpo rispetto a come me lo ricordavo; ma avendolo tenuto fermo per un po’ poteva anche essere un ricordo non del tutto corretto… ma il dubbio sul fusibile c’era e come! Vorrà dire che prenderò anche quello ritardato come quello di serie :)
Cambiando argomento: puoi indicarmi una ragione per cui non ti senti di presentarti almeno col tuo nome di battesimo come fanno tutti gli altri? E' piuttosto indisponente da parte mia parlare ad una persona di cui non conosco neppure il nome...
Allora è questa la ragione per la quale mi hai scritto un post piuttosto offensivo sull’altra discussione? Bastava chiedere prima, no? ;)
Cmq di base, visto le precedenti esperienze maturate a mie spese (tra le altre ho fatto anche il blogger aziendale e gestione social media), in generale sul web ho preso l’abitudine di usare solo il nick… Nel caso specifico di questo forum, invece, pensavo di non essere proprio uno sconosciuto visto che ho usato sempre lo stesso nick nelle varie piattaforme cambiate in questi ultimi 15 anni e quindi non mi ero proprio posto il problema. Tanto più che ci siamo conosciuti di persona alcuni anni fa all’evento di Bari organizzato da Mario… però in effetti mi rendo conto che in quell’occasione (dato il tuo ruolo di espositore) avrai incontrato tante di quelle persone! In ogni caso sono sempre disponibile in mp :D
Carpe diem

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15231Messaggio M.Ambrosini
sab 31 lug 2021, 7:29

sunmoonking ha scritto:
sab 31 lug 2021, 0:13

Allora è questa la ragione per la quale mi hai scritto un post piuttosto offensivo sull’altra discussione? Bastava chiedere prima, no? ;)
Mah...questa non merita neppure una risposta :shock:
Cmq di base, visto le precedenti esperienze maturate a mie spese (tra le altre ho fatto anche il blogger aziendale e gestione social media), in generale sul web ho preso l’abitudine di usare solo il nick… Nel caso specifico di questo forum, invece, pensavo di non essere proprio uno sconosciuto visto che ho usato sempre lo stesso nick nelle varie piattaforme cambiate in questi ultimi 15 anni e quindi non mi ero proprio posto il problema. Tanto più che ci siamo conosciuti di persona alcuni anni fa all’evento di Bari organizzato da Mario… però in effetti mi rendo conto che in quell’occasione (dato il tuo ruolo di espositore) avrai incontrato tante di quelle persone! In ogni caso sono sempre disponibile in mp :D
Facciamola più semplice: da ora in poi non rispondo personalmente ai post di coloro che non si presentano almeno col proprio nome di battesimo. Se vorranno rispondere altri faranno ciò che vogliono del proprio tempo. Se io devo scrivere ad ogni iscritto in MP per sapere semplicemente il suo nome di battesimo stiamo freschi...l'anonimato lo si ha già non citando il cognome ma arrivare a non citare il nome mi sembra un atto di mancanza di rispetto nei confronti di tutti gli altri partecipanti. IMHO.
Lo aggiungo anche nelle regole del forum a scanso di equivoci in quanto, sarà l'età, ma certi atteggiamenti cominciano a stufarmi...senza offesa eh :D
Massimo

sunmoonking
Messaggi: 37
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 19:47

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 15236Messaggio sunmoonking
sab 31 lug 2021, 12:53

M.Ambrosini ha scritto:
sab 31 lug 2021, 7:29
Facciamola più semplice: da ora in poi non rispondo personalmente ai post di coloro che non si presentano almeno col proprio nome di battesimo. Se vorranno rispondere altri faranno ciò che vogliono del proprio tempo. Se io devo scrivere ad ogni iscritto in MP per sapere semplicemente il suo nome di battesimo stiamo freschi...l'anonimato lo si ha già non citando il cognome ma arrivare a non citare il nome mi sembra un atto di mancanza di rispetto nei confronti di tutti gli altri partecipanti. IMHO.
Lo aggiungo anche nelle regole del forum a scanso di equivoci in quanto, sarà l'età, ma certi atteggiamenti cominciano a stufarmi...senza offesa eh :D
Ma era ovvio che all’mp mi riferivo per eventuali dettagli nel caso volessi cercare di ricordare l’incontro che c’era stato, mica per il nome! Infatti questo lo avevo inserito nella firma prima di scrivere il post, ma non ho capito perché non si è salvata la modifica… Bah, pazienza?! :roll:
Con serenità, Felice.
Carpe diem

Filippo
Messaggi: 2959
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16264Messaggio Filippo
ven 17 dic 2021, 15:08

Per non aprire un'altra discussione ho ripreso questa....
L'ho riascoltato dopo molto tempo e devo dire che l'ho trovato libero come pochi altri ampli....
Già dicendo questo ho detto molto....
Ancora devo capire bene se manca un po' di corpo in basso, ma la libertà è tanta.
L'ho impostato come consigliato da Massimo con più uno di bassi, ma non sento la necessità di dargli un più uno anche in alto (sempre come consigliato da Massimo).

marioasciuti
Messaggi: 185
Iscritto il: gio 15 feb 2018, 0:17

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16283Messaggio marioasciuti
dom 19 dic 2021, 18:53

Il V 1700 di solito lo usi per ricreare rapidamente un sistema che suoni, a casa di amici.
È piccolo, lo metyiin borsa e si. Ti porti un paio di box 350 o 380, un CD 35, e il 99 % dei sistemi hi end crolla.

Filippo
Messaggi: 2959
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16284Messaggio Filippo
dom 19 dic 2021, 19:48

marioasciuti ha scritto:
dom 19 dic 2021, 18:53
Il V 1700 di solito lo usi per ricreare rapidamente un sistema che suoni, a casa di amici.
È piccolo, lo metyiin borsa e si. Ti porti un paio di box 350 o 380, un CD 35, e il 99 % dei sistemi hi end crolla.

😂😂

È proprio così.

gere
Messaggi: 252
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 12:00

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16288Messaggio gere
lun 20 dic 2021, 10:57

M.Ambrosini ha scritto:
gio 29 lug 2021, 11:10

Una protezione fatta con dei fusibili ritardati da 2,5A su un V1700 (con i transistor finali che sappiamo avere...) non protegge assolutamente NULLA (e men che meno gli altoparlanti) ma...ha un'influenza positiva sul suono in quello specifico apparecchio.
E' solo una delle 100000 cose che in ambito CCI si possono imparare in (tanti) anni di lavoro....

Si può quindi arguire che l'utilizzo dei fusibili ritardati su altri apparecchi non abbia influenza positiva sul suono...?

Gere

gere
Messaggi: 252
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 12:00

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16289Messaggio gere
lun 20 dic 2021, 10:59

M.Ambrosini ha scritto:
sab 31 lug 2021, 7:29


Facciamola più semplice: da ora in poi non rispondo personalmente ai post di coloro che non si presentano almeno col proprio nome di battesimo. Se vorranno rispondere altri faranno ciò che vogliono del proprio tempo. Se io devo scrivere ad ogni iscritto in MP per sapere semplicemente il suo nome di battesimo stiamo freschi...l'anonimato lo si ha già non citando il cognome ma arrivare a non citare il nome mi sembra un atto di mancanza di rispetto nei confronti di tutti gli altri partecipanti. IMHO.
Lo aggiungo anche nelle regole del forum a scanso di equivoci in quanto, sarà l'età, ma certi atteggiamenti cominciano a stufarmi...senza offesa eh :D
Ah, non avevo letto.
Giacomo

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 2783
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16295Messaggio M.Ambrosini
lun 20 dic 2021, 20:08

gere ha scritto:
lun 20 dic 2021, 10:57

Si può quindi arguire che l'utilizzo dei fusibili ritardati su altri apparecchi non abbia influenza positiva sul suono...?

Gere
Preferisco non dare gratuiti suggerimenti in tal senso permettimi ;)
Massimo

Filippo
Messaggi: 2959
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16296Messaggio Filippo
lun 20 dic 2021, 20:43

Sicuramente dirò una cazzata ma..... Visto che quei fusibili non hanno funzione protettiva non è che togliendoli proprio il suono migliori ancora?
Della serie maggiore semplicità =miglior suono....

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 1064
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16301Messaggio fantabaffo
mar 21 dic 2021, 15:53

M.Ambrosini ha scritto:
lun 20 dic 2021, 20:08
gere ha scritto:
lun 20 dic 2021, 10:57

Si può quindi arguire che l'utilizzo dei fusibili ritardati su altri apparecchi non abbia influenza positiva sul suono...?

Gere
Preferisco non dare gratuiti suggerimenti in tal senso permettimi ;)
Esiste un altro amplificatore Grundig full CCI (o quasi) ottimizzato "sul morbido", oltre al cugino V1850?
Avrà forse i fusibili in uscita? Guardacaso... :D
Alessio

gere
Messaggi: 252
Iscritto il: mar 20 feb 2018, 12:00

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16473Messaggio gere
mar 4 gen 2022, 23:33

Filippo ha scritto:
lun 20 dic 2021, 20:43
Sicuramente dirò una cazzata ma..... Visto che quei fusibili non hanno funzione protettiva non è che togliendoli proprio il suono migliori ancora?
Della serie maggiore semplicità =miglior suono....
Lo sospettavo anch'io, ma non è una regola...
G.

Filippo
Messaggi: 2959
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Grundig V 1700.

Messaggio: # 16474Messaggio Filippo
mar 4 gen 2022, 23:37

gere ha scritto:
mar 4 gen 2022, 23:33
Filippo ha scritto:
lun 20 dic 2021, 20:43
Sicuramente dirò una cazzata ma..... Visto che quei fusibili non hanno funzione protettiva non è che togliendoli proprio il suono migliori ancora?
Della serie maggiore semplicità =miglior suono....
Lo sospettavo anch'io, ma non è una regola...
G.
Nel senso che ti sei tolto il sospetto e non funziona?
O è solo una considerazione generale?

Rispondi