Thread segnalazioni

...dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio
Rispondi
Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Thread segnalazioni

Messaggio: # 2516Messaggio myfisite
mer 13 giu 2018, 11:03

Questo thread è dedicato a segnalazioni rapide di contenuti che ci sono piaciuti, che riteniamo utili, interessanti, divertenti, istruttivi, ecc. Ogni contenuto (testo, foto, immagine, link) deve essere accompagnato da un commento (anche breve) di parte di chi lo propone. Nel caso la segnalazione susciti l'interesse generale e/o sia di stimolo a commenti e repliche, queste sono da aprire in opportuni thread dedicati con riferimento al messaggio di origine.

Questo thread è dedicato esclusivamente alle sole segnalazioni, perciò da esso verranno cancellati:
- i post con un contenuto (p.es. solo un link esterno) senza alcun commento da parte di chi lo segnala.
- i post che linkano a documenti lunghissimi senza dei brevi estratti da parte di chi li segnala.
- i post con contenuti in lingua straniera senza una breve traduzione italiana.
- i post che non contengono segnalazioni ma solo commenti relativi a una segnalazione precedente (del tipo: "mi piace", "sono d'accordo", "è una fake news", ecc.): chi vuole commentare non può usare questo thread ma deve aprire un thread dedicato.

Provo a postare qualche esempio.
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 2517Messaggio myfisite
mer 13 giu 2018, 11:10

Antica scarpa romana di 2.000 anni fa trovata in un pozzo della fortezza di Saalburg. Notare la raffinatezza delle finiture e dei motivi decorativi.

Immagine
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 2518Messaggio myfisite
mer 13 giu 2018, 11:38

Lo so, lo so: Michael Jordan è il più forte cestista di tutti i tempi ma il basket più bello della mia vita l'ho visto negli anni '80. Le sfide Lakers vs. Boston e in particolare questo signore con i baffetti:

https://www.youtube.com/watch?v=CExjzyTRxnQ
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 2519Messaggio myfisite
mer 13 giu 2018, 11:48

Quanto guadagnano le multinazionali nei paradisi fiscali. Il grafico è tratto da un paper di Gabriel Zucman (UC Berkeley) e mostra la differenza tra aziende locali ed estere (Local / Foreign firms) in varie nazioni.

Immagine
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 2592Messaggio myfisite
lun 18 giu 2018, 15:59

Fermi si chiedeva come mai non avessimo ancora prove dell'esistenza di civiltà aliene: "dove sono tutti quanti?" - domandava. Con l'equazione di Drake cercarono di stimare il numero di civiltà extraterrestri esistenti in grado di comunicare nella nostra galassia. Negli anni sono state date diverse risposte a questa domanda. L'ultimo lavoro in ordine di tempo ha rivisto alcuni parametri e ha incluso nel calcolo alcuni modelli di chimica e genetica. Il risultato è che, sulla base di questi dati (da prendere comunque con le pinze visto che è un settore scientifico in evoluzione) potrebbe essere molto improbabile trovare altra vita intelligente nell'universo. Qui il documento in oggetto:
https://arxiv.org/abs/1806.02404
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 2760Messaggio myfisite
mer 27 giu 2018, 13:53

Articolo del 2012 (ma sempre attuale) sull'AIDS in Africa. Problema sanitario o politico-economico? Un po' lungo da leggere ma ne vale la pena.

"A partire dal 1980, il FMI e la Banca Mondiale hanno imposto la terapia d’urto del libero mercato alle economie africane in linea con i principi neoliberali. Lo hanno fatto attraverso “programmi di riforme strutturali” che hanno ridotto la spesa per i servizi come la sanità, imposto la privatizzazione dei beni pubblici e l’abolizione dei dazi commerciali (una delle principali fonti di reddito per i paesi poveri), allo scopo di aprire nuovi mercati e creare “opportunità di investimento” per le aziende occidentali."

"Se si vuole seriamente contrastare l’AIDS, è necessario un nuovo approccio. Dobbiamo liberare i paesi poveri dall’obbligo delle riforme strutturali, in modo che possano ricostruire le loro economie usando dazi, sovvenzioni, spesa pubblica e bassi tassi di interesse, le stesse politiche utilizzate dai paesi ricchi."

"La Banca Mondiale e la Fondazione Gates – i maggiori finanziatori delle campagne di prevenzione dell’AIDS – non possono essere incaricati di questi compiti, in quanto hanno interessi chiari nelle stesse politiche (debito, riforme strutturali e leggi sui brevetti) che hanno creato il problema."

http://vocidallestero.it/2018/06/20/la- ... izzazione/
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 366
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Thread segnalazioni

Messaggio: # 3347Messaggio myfisite
mer 25 lug 2018, 10:45

Analisi statistica ed economica del declino industriale italiano. Articolo che non presenta al lettore difficoltà tecniche ma vuole essere schematico e divulgativo. La domanda di partenza è:

"Negli ultimi anni si sono formate due opinioni contrapposte sulle cause della decadenza economica e industriale italiana. Schematizzando drasticamente, una riconduce tali cause all’integrazione economica e valutaria europea (Uem), l’altra assolve quest’ultima, escludendo di conseguenza l’utilità di una uscita del nostro Paese dall’euro e dalla Ue. Secondo quest’ultima visione il declino italiano sarebbe imputabile esclusivamente alla mancanza di una politica industriale, collegata alla fragilità della struttura industriale italiana, caratterizzata da imprese nane, poco orientate all’export, scarsamente innovative e concentrate in settori produttivi maturi (agroalimentare, turismo, beni di lusso)."

Attraverso molti grafici e richiami al tessuto produttivo italiano si cerca di dare una risposta alle seguenti domande:

- Ma l’economia e la manifattura italiane sono davvero così fragili? È vero che le imprese italiane non esportano?
- È vero che le imprese italiane concentrano la produzione in settori arretrati o comunque tradizionali come l’alimentare e i beni di lusso?
- Le esportazioni italiane dipendono solo dalla qualità e non dai costi e quindi dal prezzo?

http://www.economiaepolitica.it/politic ... a-declino/
Marco A.

Rispondi