Articoli e scritti demagogici tanto di moda negli ultimi anni

Dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio - Off-topic
Rispondi
Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 786
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Articoli e scritti demagogici tanto di moda negli ultimi anni

Messaggio: # 1245Messaggio fantabaffo
gio 5 apr 2018, 18:24

Riprendo qui il discorso dall'altro topic.
emulatore ha scritto:
gio 5 apr 2018, 15:09
Articolo interessante.

https://www.disinformazione.it/Cambiamo_il_mondo.htm
Perdonami, non posso stare zitto.
Si tratta di uno scritto demagogico, basato sul nulla, dove si sbraitano presunte "verità" a voce grossa: sembra un tentativo di indottrinamento di bassissima levatura.

Non lo analizzo tutto, ma cito solo qualche passaggio, ponendo prima però all'attenzione i toni usati (da comizio di piazza di qualche populista di serie C) ed i termini fondamentali, davvero provocatori e usati per "non dire nulla".
Viviamo in una dittatura oligarchica sfacciatamente manifesta, nella quale ci hanno svuotato e privato di ogni diritto, libertà e sovranità (monetaria, economica, politica, ecc.)


Personalissima opinione dell'autore scritta come se si trattasse di grande verità. Di "vero" c'è solo il fatto che la sovranità monetaria è parzialmente intaccata dai TRATTATI in essere con la UE: TRATTATI, appunto, liberamente sottoscritti, che sanciscono vantaggi e svantaggi (il famoso "do ut des"), discutibili finché vogliamo, ma non certo in questo modo ignorante e urlatore...
L’oligarchia ha creato in Italia un debito che oggi sfiora i 2300 miliardi di euro.
Beh, questa si commenta da sola... Che ci piaccia o no, la nostra democrazia parlamentare funziona proprio così dal lontano '46. Non è una oligarchia.
Debito che si potrebbe cancellare domani, se vivessimo in un paese sovrano,
Qui l'autore dovrebbe spiegare: 1- sulla base di quale principio il nostro Stato non è sovrano; 2- sulla base di quale principio questa presunta sovranità mancante possa annullare un DEBITO
La scuola è programmata per sfornare idioti e cioè sudditi perfetti per il Sistema
Sarà un grande conoscitore della scuola, questo Marcello Pamio: insegnante di discipline inerenti la Naturopatia (ricordo che allo stato attuale si tratta di una pseudoscienza); sarà almeno laureato in qualcosa? Non è ci dato saperlo. Comunque sia, io la scuola pubblica la sto frequentando ancora (proprio adesso) e, per quel che può valere, la mia esperienza non ha proprio nulla a che vedere con quella di questo signore.
Con un decreto (privo di urgenza) scandaloso, classista, incostituzionale e poi trasformato da un Parlamento venduto nella legge 119/2017 hanno reso obbligatori ben 10 vaccini (più 4 fortemente consigliati).


La perla ci mancava.
Il TSO è talmente poco costituzionale da essere previsto proprio nella costituzione stessa. La mancanza di urgenza, definita dal signor naturopata, non è la stessa che gli stessi giudici della corte costituzionale hanno valutato come tale, ovvero un aumento di incidenza di certe malattie infettive, nonché una riduzione della percentuale dei bambini vaccinati tale da renderci secondi in questo triste record, in Europa, solo alla Polonia; e tale da rendere inefficace l'effetto gregge. Per inciso, i vaccini erano obbligatori anche prima, solo che non vi era più obbligo di produrre attestazione, cosa che ha fatto sì che molti genitori incauti non vaccinassero più i figlioli.

Scusatemi, ma la cosa che dovrebbe davvero scandalizzarci è che gente come questo Marcello Pamia, scrittore e naturopata, faccia dei soldi alle spalle delle persone che credono a ciò che gli propina, al punto da mettere a repentaglio incoscientemente la salute dei propri figli...

Passo e chiudo.
Alessio

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 661
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Articoli e scritti demagogici tanto di moda negli ultimi anni

Messaggio: # 1249Messaggio emulatore
ven 6 apr 2018, 9:11

Mi piace leggere, pertanto non disdegno nulla.
Diciamo che i punti da te citati sono più o meno corretti, più o meno.
Su altri punti mi trovo invece d'accordo con chi ha scritto l'articolo.

Parlavi di laurea ed istruzione.
Sono requisiti senza dubbio molto importanti, ma ricordati che la capacità di pensare e l'intelligenza non dipendono necessariamente dal grado di istruzione, quindi non è un paragone sensato a mio avviso.

Diciamo che in quest'articolo, l'excursus che l'autore ha effettuato è ben più ampio (e forse a volte fuori luogo) di quello che ho fatto io nel commento relativo ai sacchetti in plastica nel post di Filippo.
In alcuni frangenti ha reso l'argomento talmente ampio da andare dalla Terra a Plutone.

Le frasi che mi sono piaciute di più sono queste:

"Migliaia di persone su Facebook e nel web si stanno mobilitando per acquistare le zucchine senza sacchetto.
Spedizioni punitive di consumatori furibondi entrano nei supermercati con la maschera di Anonymous per prendere in ostaggio le bilance pesa-verdura."

"Abbiamo una gigantesca trave nel didietro e un anello al naso, ma il gregge si preoccupa di pesare singolarmente frutta e verdura per attaccare le etichette evitando così di pagare l’ingiusto balzello legato al sacchetto.
Alla fine tutti soddisfatti per il grande risultato ottenuto, lo postano con tanto di foto fatte magari con l’i-phone da 1000 euro.
Ma ovviamente il problema non sono i centesimi rubati ma il principio.
Poco importa se poi la frutta e verdura senza sacchetto sono state coltivate con quintali di chimica cancerogena, teratogena e mutagena (Glifosato della Monsanto, la società che produceva l’Agente Orange usato nella Guerra del Vietnam).
La cosa importante è scardinare il Sistema NON pagando il sacchetto-balzello!
Una rivoluzione che rimarrà certamente nella storia, come pure i Robespierre con il guantino trasparente".

Sui vaccini non mi esprimo, credo che l'argomento sia ben più ampio sia rispetto a quanto scritto da Pamio, sia a quanto detto da te, ma una cosa posso dirla:
la cosa che dovrebbe davvero scandalizzarci è che gente come questo Marcello Pamia, scrittore e naturopata, faccia dei soldi alle spalle delle persone che credono a ciò che gli propina, al punto da mettere a repentaglio incoscientemente la salute dei propri figli...
Le industrie farmaceutiche invece sono paladini indiscussi di giustizia e vigilano sulle nostre anime (e su quelle dei nostri figli) per proteggerci da ogni male.

Amen.

Passo e chiudo anch'io.
Emmanuele

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 786
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Articoli e scritti demagogici tanto di moda negli ultimi anni

Messaggio: # 1251Messaggio fantabaffo
ven 6 apr 2018, 10:20

Grazie per la tua risposta. Dunque, mi rimangio il "passo e chiudo :D
Parlavi di laurea ed istruzione.
Sono requisiti senza dubbio molto importanti, ma ricordati che la capacità di pensare e l'intelligenza non dipendono necessariamente dal grado di istruzione, quindi non è un paragone sensato a mio avviso.
Su quanto evidenziato, concordo assolutamente. Io non ho fatto un paragone, però: semmai è l'autore che scrive: La scuola è programmata per sfornare idioti e cioè sudditi perfetti per il Sistema (contrastando peraltro con la tua tesi, in quanto se l'intelligenza non dipende necessariamente dal grado d'istruzione, lo stesso si può dire dell'idiozia), ed io ho replicato solo a questa frase oltraggiosa e priva di una motivazione.

Le frasi che mi sono piaciute di più sono queste:

"Migliaia di persone su Facebook e nel web si stanno mobilitando per acquistare le zucchine senza sacchetto.
Spedizioni punitive di consumatori furibondi entrano nei supermercati con la maschera di Anonymous per prendere in ostaggio le bilance pesa-verdura."
Questa, ammetto, ha fatto sorridere anche me. Merita davvero :D

"Abbiamo una gigantesca trave nel didietro e un anello al naso, ma il gregge si preoccupa di pesare singolarmente frutta e verdura per attaccare le etichette evitando così di pagare l’ingiusto balzello legato al sacchetto.
Alla fine tutti soddisfatti per il grande risultato ottenuto, lo postano con tanto di foto fatte magari con l’i-phone da 1000 euro.
Ma ovviamente il problema non sono i centesimi rubati ma il principio.
Poco importa se poi la frutta e verdura senza sacchetto sono state coltivate con quintali di chimica cancerogena, teratogena e mutagena (Glifosato della Monsanto, la società che produceva l’Agente Orange usato nella Guerra del Vietnam).
La cosa importante è scardinare il Sistema NON pagando il sacchetto-balzello!
Una rivoluzione che rimarrà certamente nella storia, come pure i Robespierre con il guantino trasparente".
Non mi pronuncio sulla tematica, la cui opinione può senz'altro definirsi "personale", ed in quanto tale è logico che ognuno abbia la propria.

Mi soffermo a farti notare una contraddizione che mette il luce la poca coerenza dell'autore: da un lato, parla di "oligarchia" in modo sprezzante (il termine stesso è un termine dall'accezione negativa), addirittura in un passaggio "dittatura oligarchica".
Successivamente, nel passaggio che evidenzi, manifesta invece una totale disillusione e sfiducia (per dirlo in modo delicato) nel popolo ("gregge"), ritenendolo incapace di comprendere il vero valore delle problematiche; non in grado, in altre parole, di assolvere al ruolo politico che il sistema democratico permette e richiede al cittadino.

Sui vaccini non mi esprimo, credo che l'argomento sia ben più ampio sia rispetto a quanto scritto da Pamio, sia a quanto detto da te, ma una cosa posso dirla:
Assolutamente: proprio per questo, il fatto che uno scrittore ne parli in un modo così superficiale e sbraitone, e non al bar con gli amici, ma su una testata, non gli rende certo una grande impressione di intelligenza ed autorevolezza.

la cosa che dovrebbe davvero scandalizzarci è che gente come questo Marcello Pamia, scrittore e naturopata, faccia dei soldi alle spalle delle persone che credono a ciò che gli propina, al punto da mettere a repentaglio incoscientemente la salute dei propri figli...
Le industrie farmaceutiche invece sono paladini indiscussi di giustizia e vigilano sulle nostre anime (e su quelle dei nostri figli) per proteggerci da ogni male.

Amen.
Mi devi spiegare cosa c'entra: non mi pare di avere mai sostenuto che le case farmaceutiche non abbiano colpe. Ma un esperto serio analizzerebbe (dati alla mano) le colpe di tali multinazionali, traducendole in effettivi dubbi e timori, per cercare di sensibilizzare le persone. Invece questo signore preferisce sbraitare usando termini d'effetto, tra tutti "incostituzionale", il che è oltretutto una enorme falsità.
Io sono per la TOTALE libertà di espressione, dunque sì, sono FELICE E FIERO che nel mio paese anche articoli come questo vengano veicolati e diffusi: tuttavia, mi auguro sempre (e sotto sotto un po' ci credo ancora) che siano tante le persone con spirito critico, che sappiano cogliere i pochi spunti positivi, e che non si lascino ammaliare da facili (quanto sterili) accuse verso "il sistema" e da terminologie enfatiche, seppur dubbie, e talvolta addirittura false.
Alessio

iopoipoi
Messaggi: 159
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 12:09
Località: Milano

Re: Articoli e scritti demagogici tanto di moda negli ultimi anni

Messaggio: # 1274Messaggio iopoipoi
ven 6 apr 2018, 16:44

no so, forse bisogna rassegnarsi che su certe tematiche si debba soprassedere dal buon senso e lasciarsi andare all'irrazionalità o al pressapochismo..me ne sto rendendo sempre più conto

che poi, secondo me, è una fase della vita, a 18 anch'io credevo al gomblotto gomblotto e a tutta la pletora di situazioni che si porta dietro

ma poi si cresce, si sperimentano le situazioni da vicino, dal di dentro, si studia, si vivono le situazioni di cui a 18 anni si fantasticava, e ci si fa una grossa risata e si pensa a quanto si era minkioni

cmq sempre più convinto, tra poco mi aspetto un post sulle scie chimiche, conto i giorni
Marco

Rispondi