Blocchi del traffico e ambiente

Dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio - Off-topic
Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4357Messaggio fantabaffo
ven 12 ott 2018, 11:28

paofie ha scritto:
ven 12 ott 2018, 11:24
Questo articolo mi pare il più equilibrato fra quelli che ho trovato.
https://www.fondazioneveronesi.it/magaz ... ancerogeni
Articolo realmente interessante. Grazie ;)
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4358Messaggio myfisite
ven 12 ott 2018, 12:30

fantabaffo ha scritto:
ven 12 ott 2018, 11:26
Ma torno a chiederti, in che senso "politica"? Oppure, in che senso "politica sanitaria"?
Ok, vedo che dobbiamo fare qualche passo indietro. Con un altro esempio (metterò delle cifre approssimate e argomenti recenti della sanità italiana solo per spiegare).

1) Morbillo: 4 decessi in Italia nel 2017. Spese per istituire copertura pediatrica obbligatoria: 300.000 euro. Ripeto che è una cifra a caso: serve solo per l'esempio.

2) Infezioni ospedaliere: 7000 decessi in Italia nel 2017. Spese per migliorare pulizia e disinfezione ospedali: 3.000.000 euro (anche questo è un numero a caso).

Ora abbiamo due opzioni sul tavolo: le consideriamo neutre, non facciamo nessuna analisi costi/benefici né la vogliamo fare. La "politica sanitaria" è quella che sceglie se preferire la prima o la seconda opzione oppure entrambe in base ai motivi che possono essere i più disparati (indirizzi politici, ideologici, legali, economici - l'analisi costi/benefici è scelta economica, per fare un esempio). La "politica sanitaria" è quindi per un certo punto di vista indipendente e trascende il dato scientifico.

P.S. I numeri relativi ai decessi sono corretti.
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4363Messaggio fantabaffo
ven 12 ott 2018, 13:57

La tua descrizione è limitante, ma risponde alla mia domanda.
Limitante, in quanto considera solo parte dei dati (non prende in considerazione ad esempio la possibile conseguenza futura di una scelta anziché di un'altra).
Risponde alla mia domanda in merito alla sostanza della stessa; tuttavia, non capisco quale sia la tua posizione in merito alle scelte "politiche" intraprese; e, soprattutto, in ragione di quali di esse "L'OMS è una organizzazione con fini terzi che ha poca (o nessuna) credibilità scientifica"; soprattutto in considerazione del fatto che alcune scelte sulle linee di indirizzo devono pur esser fatte, siano esse "di politica" o meno, vista l'enorme complessità di certi argomenti che è difficile riassumere i due numeri.
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4369Messaggio myfisite
ven 12 ott 2018, 15:49

Le false pandemie H5N1 e H1N1, la masturbazione precoce da 0 a 4 anni, la salute riproduttiva, l'ideologia malthusiana, ecc. Poi ognuno guarderà l'OMS con gli occhiali che si ritrova. Non sarò certo io a insistere. La mia posizione è irrilevante: si parla di "politica sanitaria", (da πόλις, pόlis, "città-stato"), che attiene al governo e, nel nostro caso, alla democrazia. I valori della politica hanno tutto il diritto, se il caso, di trascendere e travalicare il dato scientifico (ancor più se pseudoscientifico). Vorrei ricordare che la scienza (sì, proprio la scienza accademica) considerò a lungo sub-umani gli indigeni e gli schiavi neri. E furono proprio studi e argomenti scientifici quelli che diedero supporto alle leggi razziali del secolo scorso.

Per inciso, già nel 1537, Papa Paolo III, ovvero Alessandro Farnese, emanò la Bolla “Veritas Ipsa” in cui scrisse semplicemente "Indios veros homines esse": gli indios sono veri uomini (e non sub-umani da schiavizzare).
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4371Messaggio fantabaffo
ven 12 ott 2018, 16:07

Mi pare che tu l'abbia presa ben larga Marco... hai buttato tutta una serie di questioni che, probabilmente, per te hanno una chiara connotazione anche solo nominandole, ma ti posso assicurare che non è così per chiunque.
Le posizioni dell'OMS sulla sessualità infantile sono criticate da tutti i gruppi cattolici, ma a ben leggere i documenti dell'OMS non riesco a trovarci nulla di realmente fuori luogo. Non ho idea in che modo tu ti riferisca all'ideologia Malthusiana (con quale connotazione), nè so bene come si possa collegare in modo diretto e certo l'effetto psicologico dovuto all'aviaria con l'OMS.
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4373Messaggio myfisite
ven 12 ott 2018, 16:43

fantabaffo ha scritto:
ven 12 ott 2018, 16:07
Le posizioni dell'OMS sulla sessualità infantile sono criticate da tutti i gruppi cattolici, ma a ben leggere i documenti dell'OMS non riesco a trovarci nulla di realmente fuori luogo.
Non ho capito. Tu stai dicendo che non è vero che ci sia un documento OMS che prescriva la masturbazione precoce oppure che sei d'accordo con la masturbazione da 0 a 4 anni? Se è la prima, il documento è qui (pg. 38, senza contare il resto del documento che in certi punto è solo un libello ideologico). Se è la seconda non ho altro da aggiungere.

http://www.famigliearcobaleno.org/userf ... europa.pdf
Marco A.

paofie
Messaggi: 80
Iscritto il: gio 22 feb 2018, 10:30
Località: piombino LI

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4374Messaggio paofie
ven 12 ott 2018, 17:09

myfisite ha scritto:
ven 12 ott 2018, 16:43
oppure che sei d'accordo con la masturbazione da 0 a 4 anni?
Scusa, non capisco cosa intendi con "essere d'accordo" con la masturbazione da 0 a 4 anni.
Ciao Paolo

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4376Messaggio myfisite
ven 12 ott 2018, 17:25

paofie ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:09
myfisite ha scritto:
ven 12 ott 2018, 16:43
oppure che sei d'accordo con la masturbazione da 0 a 4 anni?
Scusa, non capisco cosa intendi con "essere d'accordo" con la masturbazione da 0 a 4 anni.
Esattamente quello che dice il libello: "Trasmettere informazioni su". Meglio tradurre come "promuoverla"?
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4379Messaggio fantabaffo
ven 12 ott 2018, 17:48

myfisite ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:25
Esattamente quello che dice il libello: "Trasmettere informazioni su". Meglio tradurre come "promuoverla"?
Ti sei risposto da solo: "trasmettere informazioni" (stando non solo alla mia opinione, ma anche a quella di alcuni conoscenti che si occupano di psicologia) non vuole affatto dire "promuovere"; e, naturalmente, l'OMS non "prescrive" nulla (non a caso si tratta di linee di indirizzo): semmai il concetto è quello di non demonizzare una fase del tutto normale in cui ogni bambino passa.
Poi, Marco, ognuno vede le cose a modo proprio: io non riesco proprio a cogliere nel documento (che già ho letto) nulla di così preoccupante, bensì (sempre a mio MODESTO E PERFETTIBILE parere) un indirizzo che porta a ridurre quei tipici tabù presenti in molte culture e che potrebbero pregiudicare la serena formazione dell'identità dei bambini.
Alessio

paofie
Messaggi: 80
Iscritto il: gio 22 feb 2018, 10:30
Località: piombino LI

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4397Messaggio paofie
ven 12 ott 2018, 19:49

myfisite ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:25
paofie ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:09
myfisite ha scritto:
ven 12 ott 2018, 16:43
oppure che sei d'accordo con la masturbazione da 0 a 4 anni?
Scusa, non capisco cosa intendi con "essere d'accordo" con la masturbazione da 0 a 4 anni.
Esattamente quello che dice il libello: "Trasmettere informazioni su". Meglio tradurre come "promuoverla"?
Mi sembra chiaro che tu sia molto contrario a ciò che dice il documento dell'OMS.
Se mi posso permettere di chiedere, in cosa non sei d'accordo, masturbazione o 0-4 anni?
Ciao Paolo

andreamilano
Messaggi: 458
Iscritto il: gio 15 feb 2018, 22:16
Località: Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4399Messaggio andreamilano
ven 12 ott 2018, 20:05

emulatore ha scritto:
ven 12 ott 2018, 8:38
Stasera cercherò di postare la foto di una valvola prima/dopo per far notare cosa succede a lungo su motori benzina
L'usura delle valvole riguarda anche gli altri carburanti e dati alla mano non mi sento di affermare che ci sia tutta questa differenza.
Anche dopo 100.000 km a benzina non è che le valvole siano proprio immacolate, i depositi carboniosi li trovi comunque.
Io ho fatto circa 160.000 km a benzina, 100.000 a metano e altri 70.000 a GPL e le valvole sono l'ultimo problema...perlomeno del mio motore.
Ho solo notato un'usura precoce delle candele che per via delle temperature maggiori in camera tendono ad ossidarsi prima....ma per il resto.....
I residui carboniosi aumentano con dilatazioni da calore. Ma oltre ai residui si trova anche ossido d'alluminio proveniente dalla testa. Il gpl crea condensa.
Queste valvole hanno 165000KM fatti con gpl e non sono le uniche da me revisionate. Su tutte le teste che ho lavorato, che abbiano avuto impianto gpl, c'è sempre stato questo problema. Oltre ai residui carboniosi e ossido d'alluminio, si intravvede (spero) la camolatura sul battente sede valvola. Camolatura da acqua che non passava dalla guarnizione testa ne da crepe sulla stessa. Per sapere senza smontare la testa, basta comparare 2 prove di compressione su stessa auto. Una con gpl, l'altro no, con +/- stessi km.

Le foto son di mia proprietà, non mi permetterei mai di scrivere qualcosa con certezze improprie.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Andrea Loberto

andreamilano
Messaggi: 458
Iscritto il: gio 15 feb 2018, 22:16
Località: Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4401Messaggio andreamilano
ven 12 ott 2018, 20:07

L'altra...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Andrea Loberto

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 652
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4447Messaggio emulatore
lun 15 ott 2018, 8:38

Interessante Andrea.
Cosa comporta a livello pratico l'accumulo di residui sulle valvole?
Emmanuele

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4448Messaggio myfisite
lun 15 ott 2018, 9:08

fantabaffo ha scritto:
ven 12 ott 2018, 16:07
Mi pare che tu l'abbia presa ben larga Marco... hai buttato tutta una serie di questioni
Mi pare che sia stata la tua domanda ad averla presa ben larga, la mia risposta è stata congrua.
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4449Messaggio myfisite
lun 15 ott 2018, 9:11

paofie ha scritto:
ven 12 ott 2018, 19:49

Se mi posso permettere di chiedere, in cosa non sei d'accordo, masturbazione o 0-4 anni?
Domanda vasta, risposta breve: 0-4 anni.
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4450Messaggio myfisite
lun 15 ott 2018, 9:17

fantabaffo ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:48
che potrebbero pregiudicare la serena formazione dell'identità dei bambini.
Vedi, ognuno ha i suoi dogmi. C'è chi sa di averli e chi non lo sa.
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4456Messaggio fantabaffo
lun 15 ott 2018, 12:00

myfisite ha scritto:
lun 15 ott 2018, 9:17
fantabaffo ha scritto:
ven 12 ott 2018, 17:48
che potrebbero pregiudicare la serena formazione dell'identità dei bambini.
Vedi, ognuno ha i suoi dogmi. C'è chi sa di averli e chi non lo sa.
Semmai, c'è chi ce la mette tutta per fare autoanalisi (magari pure sbagliando) e chi, quando si scontra con un proprio punto fermo, erige un muro.
Sono approcci diversi, tutto qui.
Alessio

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 652
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4460Messaggio emulatore
lun 15 ott 2018, 12:32

Probabilmente dai blocchi del traffico all'OMS e disquisizioni varie sull'identità sessuale dei bimbi siamo andati un pelino off topic ragazzi......giusto un pelo :lol:
Emmanuele

Avatar utente
fantabaffo
Site Admin
Messaggi: 775
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4461Messaggio fantabaffo
lun 15 ott 2018, 12:36

emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 12:32
Probabilmente dai blocchi del traffico all'OMS e disquisizioni varie sull'identità sessuale dei bimbi siamo andati un pelino off topic ragazzi......giusto un pelo :lol:
Siamo in Off Topic nell'area Off Topic! :lol:
Comunque hai ragione. Oggi vedo se riesco a separare in modo ragionevole l'argomento.
Alessio

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 652
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4462Messaggio emulatore
lun 15 ott 2018, 12:52

Siamo in Off Topic nell'area Off Topic! :lol:
Da guinness dei primati :D
Emmanuele

andreamilano
Messaggi: 458
Iscritto il: gio 15 feb 2018, 22:16
Località: Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4463Messaggio andreamilano
lun 15 ott 2018, 13:16

emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 8:38
Interessante Andrea.
Cosa comporta a livello pratico l'accumulo di residui sulle valvole?

Per quanto riguarda il residuo carbonioso da olio o miscela troppo grassa, autocombustione e perdita di compressione. Il materiale depositato rimane incandescente e può creare nei motori più vecchi, dove non ci sono sensori, il famoso battito avvertibile quando si richiede potenza a bassi giri.
Se si somma anche l'ossido di alluminio, che è un abrasivo, si avrà inoltre un maggiore consumo delle parti meccaniche come guarnizioni di tenuta stelo valvola e guida valvola. Nel caso di quelle in foto, un'ovalizzazione di ben 5 centesimi di millimetro su guide in bronzo (Alfa 75 Twin Spark). Da tener conto che in fase di apertura valvola, il gioco in prossimità del fungo aumenta.
Inoltre, quando entrambi i residui sono eccessivi come da foto, non fanno chiudere ermeticamente la valvola in sede, quindi anche perdita di compressione.
Andrea Loberto

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 652
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4464Messaggio emulatore
lun 15 ott 2018, 13:41

andreamilano ha scritto:
lun 15 ott 2018, 13:16
emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 8:38
Interessante Andrea.
Cosa comporta a livello pratico l'accumulo di residui sulle valvole?

Per quanto riguarda il residuo carbonioso da olio o miscela troppo grassa, autocombustione e perdita di compressione. Il materiale depositato rimane incandescente e può creare nei motori più vecchi, dove non ci sono sensori, il famoso battito avvertibile quando si richiede potenza a bassi giri.
Se si somma anche l'ossido di alluminio, che è un abrasivo, si avrà inoltre un maggiore consumo delle parti meccaniche come guarnizioni di tenuta stelo valvola e guida valvola. Nel caso di quelle in foto, un'ovalizzazione di ben 5 centesimi di millimetro su guide in bronzo (Alfa 75 Twin Spark). Da tener conto che in fase di apertura valvola, il gioco in prossimità del fungo aumenta.
Inoltre, quando entrambi i residui sono eccessivi come da foto, non fanno chiudere ermeticamente la valvola in sede, quindi anche perdita di compressione.
Effettuai la prova compressione (avevo già il gas) tempo fa e ricordo che i valori, confrontati con i datasheet Audi erano perfettamente identici.
Non saprei dirti se ad oggi sia cambiato qualcosa.
Il comportamento dell'auto è rimasto pressocchè identico.
Il famoso battito in testa che tipo di rumore dovrebbe produrre?
Ne ho sempre sentito parlare, so cos'è a livello tecnico, ma non ho mai ben capito come sia faccia a riconoscerlo.
Emmanuele

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 857
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4465Messaggio myfisite
lun 15 ott 2018, 13:56

fantabaffo ha scritto:
lun 15 ott 2018, 12:00
quando si scontra con un proprio punto fermo, erige un muro.
Se ti riferisci a me, nessun muro: semplice constatazione che il mezzo (il forum) ha grossi limiti e rende complesso (per non dire impossibile) veicolare in breve certi messaggi e dialettiche. E siccome morire è l'essenza dell'uomo (cit.) non vale la pena preoccuparsene troppo.
Marco A.

andreamilano
Messaggi: 458
Iscritto il: gio 15 feb 2018, 22:16
Località: Milano

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4480Messaggio andreamilano
lun 15 ott 2018, 20:42

emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 13:41
andreamilano ha scritto:
lun 15 ott 2018, 13:16
emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 8:38
Interessante Andrea.
Cosa comporta a livello pratico l'accumulo di residui sulle valvole?

Per quanto riguarda il residuo carbonioso da olio o miscela troppo grassa, autocombustione e perdita di compressione. Il materiale depositato rimane incandescente e può creare nei motori più vecchi, dove non ci sono sensori, il famoso battito avvertibile quando si richiede potenza a bassi giri.
Se si somma anche l'ossido di alluminio, che è un abrasivo, si avrà inoltre un maggiore consumo delle parti meccaniche come guarnizioni di tenuta stelo valvola e guida valvola. Nel caso di quelle in foto, un'ovalizzazione di ben 5 centesimi di millimetro su guide in bronzo (Alfa 75 Twin Spark). Da tener conto che in fase di apertura valvola, il gioco in prossimità del fungo aumenta.
Inoltre, quando entrambi i residui sono eccessivi come da foto, non fanno chiudere ermeticamente la valvola in sede, quindi anche perdita di compressione.
Effettuai la prova compressione (avevo già il gas) tempo fa e ricordo che i valori, confrontati con i datasheet Audi erano perfettamente identici.
Non saprei dirti se ad oggi sia cambiato qualcosa.
Il comportamento dell'auto è rimasto pressocchè identico.
Il famoso battito in testa che tipo di rumore dovrebbe produrre?
Ne ho sempre sentito parlare, so cos'è a livello tecnico, ma non ho mai ben capito come sia faccia a riconoscerlo.
Dati e tolleranze della casa costruttrice possono essere simili ma non identici, anche avendo percorso solo 40/50mila km. I motori tsi di Audi/VW poi sono tra i più fragili sotto questo aspetto. In rete troverai conferme di gente a cui è stato riscontrato allungamento catena di distribuzione e pistoni bucati. Se la cava meglio il meno spinto 1.4 120cv che il 2.0 200cv e oltre. Anche BMW soffre degli stessi problemi, soprattutto con motori diesel. Ma anche con motori spinti THP Peugeot e Citroen. Prima di cadere di nuovo su BMW volevo una DS3 Racing 200cv ma poi leggendo mi è passata la fantasia.
Torno a dire a tono sostenuto che Fiat ha molto meno problemi, da anni!

Per quanto riguarda il battito in testa, è un picchiettio (claclaclacla) fastidiosissimo avvertibile solo a bassi giri, specialmente con marcia alta che costringe la scalata, magari in salita.
La mia BMW è regina a riguardo. Per ridurre al minimo questo difetto, devo fare sempre benzina 100 RON, il che si traduce in 20€ in più su un pieno che effettuo 2 volte al mese... C'è da dire che anche il risultato prestazionale è di gran lunga migliore. Su youtube non ho trovato qualcosa che possa farti capire bene. Magari al prossimo rifornimento faccio 10 euro di benzina 95 e registro audio.
Andrea Loberto

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 652
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Blocchi del traffico e ambiente

Messaggio: # 4481Messaggio emulatore
mar 16 ott 2018, 7:59

andreamilano ha scritto:
lun 15 ott 2018, 20:42
emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 13:41
andreamilano ha scritto:
lun 15 ott 2018, 13:16
emulatore ha scritto:
lun 15 ott 2018, 8:38
Interessante Andrea.
Cosa comporta a livello pratico l'accumulo di residui sulle valvole?

Per quanto riguarda il residuo carbonioso da olio o miscela troppo grassa, autocombustione e perdita di compressione. Il materiale depositato rimane incandescente e può creare nei motori più vecchi, dove non ci sono sensori, il famoso battito avvertibile quando si richiede potenza a bassi giri.
Se si somma anche l'ossido di alluminio, che è un abrasivo, si avrà inoltre un maggiore consumo delle parti meccaniche come guarnizioni di tenuta stelo valvola e guida valvola. Nel caso di quelle in foto, un'ovalizzazione di ben 5 centesimi di millimetro su guide in bronzo (Alfa 75 Twin Spark). Da tener conto che in fase di apertura valvola, il gioco in prossimità del fungo aumenta.
Inoltre, quando entrambi i residui sono eccessivi come da foto, non fanno chiudere ermeticamente la valvola in sede, quindi anche perdita di compressione.
Effettuai la prova compressione (avevo già il gas) tempo fa e ricordo che i valori, confrontati con i datasheet Audi erano perfettamente identici.
Non saprei dirti se ad oggi sia cambiato qualcosa.
Il comportamento dell'auto è rimasto pressocchè identico.
Il famoso battito in testa che tipo di rumore dovrebbe produrre?
Ne ho sempre sentito parlare, so cos'è a livello tecnico, ma non ho mai ben capito come sia faccia a riconoscerlo.
Dati e tolleranze della casa costruttrice possono essere simili ma non identici, anche avendo percorso solo 40/50mila km. I motori tsi di Audi/VW poi sono tra i più fragili sotto questo aspetto. In rete troverai conferme di gente a cui è stato riscontrato allungamento catena di distribuzione e pistoni bucati. Se la cava meglio il meno spinto 1.4 120cv che il 2.0 200cv e oltre. Anche BMW soffre degli stessi problemi, soprattutto con motori diesel. Ma anche con motori spinti THP Peugeot e Citroen. Prima di cadere di nuovo su BMW volevo una DS3 Racing 200cv ma poi leggendo mi è passata la fantasia.
Torno a dire a tono sostenuto che Fiat ha molto meno problemi, da anni!

Per quanto riguarda il battito in testa, è un picchiettio (claclaclacla) fastidiosissimo avvertibile solo a bassi giri, specialmente con marcia alta che costringe la scalata, magari in salita.
La mia BMW è regina a riguardo. Per ridurre al minimo questo difetto, devo fare sempre benzina 100 RON, il che si traduce in 20€ in più su un pieno che effettuo 2 volte al mese... C'è da dire che anche il risultato prestazionale è di gran lunga migliore. Su youtube non ho trovato qualcosa che possa farti capire bene. Magari al prossimo rifornimento faccio 10 euro di benzina 95 e registro audio.
Ottimo, grazie Andrea.
A dire il vero la mia A3 è la versione 8L, del '98.
Il motore è un 1.8 Turbo da 150 cv.
Avevo letto diverse volte in merito alla fragilità dei TSI.

Ad ogni modo quando cambierò auto non voglio assolutamente prendere un Diesel.
Ho sempre avuto una certa antipatia (usiamo questo termine) nei confronti di quei motori: vibrazioni, fumo nero, rumore, tanta coppia in basso ma agli alti nemmeno pregando in cinese.....tutte cose che non mi vanno molto a genio diciamo ed ora che è subentrata questa farsa orchestrata ad hoc dei blocchi del traffico ho un'ulteriore ragione per non usare il gasolio ;)
Emmanuele

Rispondi