Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio - Off-topic
Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10767Messaggio fantabaffo
mer 15 gen 2020, 11:05

myfisite ha scritto:
mar 14 gen 2020, 22:03
fantabaffo ha scritto:
mar 14 gen 2020, 17:18

Si potrebbe anche provare a proseguire con questo ragionamento, per arrivare (ad esempio) ad identificare la scolarizzazione e la cultura come una grande arma da contrapporre alle propagande
La vedo proprio al contrario: mai come oggi la scolarizzazione è fortemente asservita alla propaganda e forma menti predisposte al condizionamento.
Rispondo con due punti.
  • Non concordo assolutamente con questa posizione. Potrei accettare considerazioni che riguardino l'investimento pubblico scarsamente sufficiente per quanto riguarda l'istruzione, oppure in merito ad una certa inerzia nell'aggiornamento dei programmi di studio per mantenersi al passo con i tempi; non vedo, però, dove l'istruzione sia sistematicamente asservita alla propaganda (a quale propaganda, poi?)
  • Deduco che l'arma che abbiamo a disposizione per limitare l'influenza che i condizionamenti esercitano su di noi siano la scarsa preparazione e l'ignoranza.
Alessio

Filippo
Messaggi: 2016
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10768Messaggio Filippo
mer 15 gen 2020, 11:50

Signori permettete una banalizzazione:

il condizionamento è sempre esistito, le persone consapevoli e in grado di subire meno i condizionamenti sono sempre state una minoranza....
é lapalissiano che l'istruzione e il conoscere in generale siano l'antidoto al condizionamento..... la famiglia e la scuola sono al riguardo fattori determinanti.
È chiaro che mai come oggi gli strumenti a portata di mano per essere più autonomi e indipendenti nelle scelte sono più facilmente raggiungibili (oggi nel bene e nel male su internet si trova tutto), ma è sempre una minoranza a servirsene.
La domanda da porsi, secondo me, è: al giorno d'oggi le persone consapevoli e "impermeabili" ai condizionamenti sono di più o di meno rispetto al passato ?
Gli strumenti formativi e di "crescita intellettuale" attuali hanno determinato o determinano un trend di crescita della popolazione "consapevole" e più matura?
Sono molto dubbioso al riguardo, per diversi motivi:
1) penso che la scuola del passato fosse molto più formativa, con insegnanti di livello mediamente più alto. Adesso l'insegnamento è per molti un ripiego e un ammortizzatore sociale. Inoltre tempo fa un insegnante aveva una preparazione, in senso lato, molto più vasta rispetto a quella attuale, che è indirizzata alla specializzazione. Inoltre per la piccola esperienza di insegnamento che ho avuto io, la scuola non è più vissuta dai giovani come un'istituzione "sacra", da rispettare, ma, nella maggioranza dei casi, come una perdita di tempo indispensabile a conseguire il pezzo di carta. Parliamoci chiaro, la scuola ha perso una buona parte della considerazione e dell'effetto educativo di un tempo....questo in generale, poi ci saranno le eccezioni....;
2) se poi aggiungiamo che viviamo nel mondo dei social e dell'apparenza.....
Il modello da seguire non è più fornito dalla scuola e dai suoi insegnanti, nè da qualsivoglia altro strumento o istituzione formativa, ma dai social....
E i social quali modelli offrono??
Secondo me ora più che mai siamo, nel senso di popolazione in generale, sottoposti ai condizionamenti....
Ultima modifica di Filippo il ven 17 gen 2020, 11:29, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10770Messaggio myfisite
mer 15 gen 2020, 20:19

Mi basta leggere i testi scolastici delle mie figlie (scuole primarie).
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10771Messaggio fantabaffo
mer 15 gen 2020, 20:38

Se lo metti sul piano "esperienza diretta" (che ovviamente vale quel che vale) lo trovo davvero curioso.
La mia esperienza diretta mi porta ad avere rapporti con la scuola primaria del mio paese, ed inoltre frequento da tre anni una università pubblica, e non ho mai visto nulla che possa che sia mirato a rendere condizionabili gli studenti. Non escludo a priori che talvolta possa accadere, ma comunque trovo molto più preoccupanti cartoni animati, giochi e proposte media in genere.
Alessio

Filippo
Messaggi: 2016
Iscritto il: mar 6 mar 2018, 21:49
Località: Salerno

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10776Messaggio Filippo
gio 16 gen 2020, 9:26

myfisite ha scritto:
mer 15 gen 2020, 20:19
Mi basta leggere i testi scolastici delle mie figlie (scuole primarie).
Questo è un altro fattore importante, non solo gli insegnanti ma addirittura pure i testi scolastici possono essere discutibili.....

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 774
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10778Messaggio emulatore
gio 16 gen 2020, 13:28

myfisite ha scritto:
mar 14 gen 2020, 22:03
fantabaffo ha scritto:
mar 14 gen 2020, 17:18

Si potrebbe anche provare a proseguire con questo ragionamento, per arrivare (ad esempio) ad identificare la scolarizzazione e la cultura come una grande arma da contrapporre alle propagande
La vedo proprio al contrario: mai come oggi la scolarizzazione è fortemente asservita alla propaganda e forma menti predisposte al condizionamento.
Altrochè.......pienamente d'accordo.
Ma non dirlo agli insegnanti che rischi il linciaggio.
Emmanuele

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10779Messaggio fantabaffo
gio 16 gen 2020, 13:51

emulatore ha scritto:
gio 16 gen 2020, 13:28
myfisite ha scritto:
mar 14 gen 2020, 22:03
fantabaffo ha scritto:
mar 14 gen 2020, 17:18

Si potrebbe anche provare a proseguire con questo ragionamento, per arrivare (ad esempio) ad identificare la scolarizzazione e la cultura come una grande arma da contrapporre alle propagande
La vedo proprio al contrario: mai come oggi la scolarizzazione è fortemente asservita alla propaganda e forma menti predisposte al condizionamento.
Altrochè.......pienamente d'accordo.
Ma non dirlo agli insegnanti che rischi il linciaggio.
E da dove verrebbe questa grande verità?
PS alla stregua dei fatti, sono gli insegnanti ad essere sempre più linciati dai genitori, al pari di quanto i medici lo sono dai pazienti: non il contrario.
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10782Messaggio myfisite
gio 16 gen 2020, 20:38

Aspetti ormai formalizzati.

Immagine
Marco A.

Avatar utente
emulatore
Messaggi: 774
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 8:33
Località: Torino

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10789Messaggio emulatore
ven 17 gen 2020, 11:42

fantabaffo ha scritto:
gio 16 gen 2020, 13:51
E da dove verrebbe questa grande verità?
PS alla stregua dei fatti, sono gli insegnanti ad essere sempre più linciati dai genitori, al pari di quanto i medici lo sono dai pazienti: non il contrario.
La grande verità arriva proprio da chi lavora a scuola.......
Gli insegnanti (la maggior parte, ma non tutti grazie a Dio) sono succubi dei genitori, non c'è dubbio, ma i programmi didattici non li scelgono genitori manco per sbaglio....
Marco infatti parlava di scolarizzazione e di testi scolastici e non posso che concordare con lui.
Il fatto che alcuni insegnanti siano linciati dai genitori non c'entra nulla con la scolarizzazione e/o i testi scolastici.
Emmanuele

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Gli undici princìpi di propaganda di Goebbels

Messaggio: # 10815Messaggio fantabaffo
mar 21 gen 2020, 10:24

myfisite ha scritto:
gio 16 gen 2020, 20:38
Aspetti ormai formalizzati.
Sono ben cosciente del fatto che siano formalizzati, tuttavia ciò non ne decreta di per sé stesso la veridicità.
Naturalmente, la veridicità è invece assolutamente certa, e (come ho già detto) non sono certo a negarla. Però, non hai risposto alla mia questione. Preciso meglio.

Se è comprovato ed accertato (oltreché formalizzato) che ci sono sistemi sempre più perfezionati per influenzare e condizionare le scelte di grandi quantità di persone, e che questo condizionamento può passare efficacemente anche tramite la scolarizzazione, non è ancora però chiaro:
  • - dove sia la prova che questo condizionamento è messo in atto presso il nostro sistema scolastico
    - dove di preciso, nel nostro sistema scolastico, esso intervenga
    - chi lo metta in atto e con quali finalità
emulatore ha scritto:
ven 17 gen 2020, 11:42
La grande verità arriva proprio da chi lavora a scuola.......
Gli insegnanti (la maggior parte, ma non tutti grazie a Dio) sono succubi dei genitori, non c'è dubbio, ma i programmi didattici non li scelgono genitori manco per sbaglio....
Marco infatti parlava di scolarizzazione e di testi scolastici e non posso che concordare con lui.
A parte che il discorso sulla scolarizzazione l'ho iniziato io ;)
Ripeto la mia domanda: dove, ad opera di chi, con quale fine?
emulatore ha scritto:
ven 17 gen 2020, 11:42
Il fatto che alcuni insegnanti siano linciati dai genitori non c'entra nulla con la scolarizzazione e/o i testi scolastici.
Sei tu che hai parlato di linciaggio per primo, io ho solo risposto a quella tua affermazione.
Alessio

Rispondi