Patrimoniale in arrivo

Dove fare quattro chiacchiere al di la dell'audio - Off-topic
Rispondi
Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10111Messaggio myfisite
sab 2 nov 2019, 9:44

Come al solito sarà una stangata per le classi medie. Come già fatto in passato con i sacchetti di frutta e verdura, con la scusa (puerile) dell'ecologia andranno a tassare i beni alimentari di prima necessità (tappi, tetrapack del latte, bottigliette, buste dell'insalata, vaschette per alimenti). Seguirà la mazzata sulla casa (le nuove imu e tasi) e quindi, di riflesso, sull'economia reale. Continua l'affossamento (scientemente voluto) del nostro paese.
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10112Messaggio fantabaffo
sab 2 nov 2019, 11:29

La manovra è esatto frutto di un governo che di fatto non esiste, e dico che non esiste per indicare il fatto che non c'è la minima conformità ideologica interna ad esso, e per di più la funzione di queste azioni di governo è più elettorale che tecnica (al pari del governo precedente, ovviamente). Direi, comunque, che il do ut des dei sacchetti di plastica faccia decisamente propendere per l'uso di quelli biodegradabili a pagamento: sono sicuramente piccoli passi, ma vanno fatti. La tassa sulla plastica, certo, è sicuramente più pesante, ma rimane certificato (purtroppo) che lo strumento dell'imposizione di un pagamento nel tentativo di rendere virtuoso un comportamento funziona benissimo: ad esempio, nelle città dove la quota di raccolta differenziata è più elevata il sistema si basa sul pagamento dei sacchetti contenitori per il rifiuto indifferenziato. Trovo molto più pesante a livello sociale l'imposizione ingiustificata della sostituzione delle automobili, per le quali vengono richiesti i pagamenti di tutte le tasse ma che non possono essere usate quasi da nessuna parte; se poi valutiamo l'inquinamento prodotto dall'uso di una Euro3 per 5000km/annui (caso del pensionato che va a fare la spesa, ad esempio) per 5 anni, ed in contropartita l'inquinamento prodotto dallo smaltimento del veicolo più la produzione del nuovo... beh, sicuramente la questione si delinea chiaramente.
In merito all'IMU, se non ho capito male, rimane in capo al comune (come prima) la possibilità di eliminarla sulla prima casa e di gestire le tariffe. Ma vedrò di approfondire meglio la questione.
Non commento l'affondamento scientemente voluto.
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10113Messaggio myfisite
sab 2 nov 2019, 12:38

A quanto leggo, il passaggio ai sacchetti biodegradabili (che lo sono solo di nome) non ha migliorato per nulla l'impatto ecologico. La soluzione ecologica per la frutta e verdura è sempre esistita e sono i sacchetti di carta. Allo stesso modo la tassa sulla plastica non aumenterà certo i comportamenti ecologicamente virtuosi (ma sarà solo una tassa sul consumo) dato che al momento non esistono alternative valide per il packaging (e le poche valide, la GDO non le vuole). Dal mio punto di vista si tratta di falso ecologismo, un po' come la storia che per produrre una Tesla occorrono emissioni equivalenti a più di 10 anni di vita di un diesel euro 1 (inclusa la sua produzione).
Marco A.

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10118Messaggio myfisite
dom 3 nov 2019, 14:13

La ragioneria di stato (sono dati inclusi nella relazione tecnica che accompagna il ddl bilancio 2020) stima che, se la plastic tax partirà a luglio 2020, verranno portati via dalle tasche degli italiani 1,1 miliardi di euro e, l'anno successivo, 1,8 miliardi di euro. Ma il presidente del consiglio insiste a dire che non ci sono aumenti della tassazione.
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10119Messaggio fantabaffo
dom 3 nov 2019, 14:53

Il problema è che queste misure sono messe a bilancio estrapolando la cifra dall'attuale consumo di plastiche/involucri, per far tornare i conti, tuttavia l'aumento di gettito sarà molto più ridotto perché le imprese correranno ai ripari con imballi modificati non appena i consumatori li richiederanno. Dunque l'aumento di gettito sarà inferiore a quello iscritto a bilancio previsionale.
Comunque sia, anche se è un leggero scotto che paghiamo tutti, la direzione è quella giusta: non possiamo pensare di continuare ad usare plastica usa e getta solo perché il basso costo di produzione ce lo consente: l'esternalità negativa va presa in considerazione, soprattutto nella misura in cui richiede una modifica delle abitudini, e questo cambiamento passa anche da qui.
Alessio

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10120Messaggio myfisite
dom 3 nov 2019, 15:20

Un "leggero" scotto? Sono almeno 30 euro a testa all'anno per ogni italiano inclusi anziani e neonati. La tassa va colpire come al solito le famiglie numerose che sono già ipertartassate e si vedono ogni anno erodere ulteriormente il potere d'acquisto. Noi siamo in sei e le quattro bambine consumano merendine regolarmente imballate nella plastica. Devo quindi fare il conto di almeno 180 euro di plastic tax all'anno. Me le regali tu? O mi paghi tu il tempo necessario per fare delle sane merendine casalinghe (che poi comunque devo avvolgere nella pellicola)?

La verità è che in molti casi non esistono prodotti alternativi alla plastica altrettanto igienici (il cartone soffre la migrazione degli inchiostri e altri materiali sono tuttora da sperimentare). Oltretutto, al danno si aggiunge la beffa: alla fine i nuovi materiali che le imprese (forse) introdurranno saranno più costosi degli attuali (e probabilmente più inquinanti come è già accaduto per i sacchetti biodegradabili) e indovina chi pagherà la maggiorazione? Sempre noi.
Marco A.

Avatar utente
fantabaffo
Messaggi: 988
Iscritto il: gio 8 feb 2018, 18:24
Località: Verona

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10121Messaggio fantabaffo
dom 3 nov 2019, 15:34

myfisite ha scritto:
dom 3 nov 2019, 15:20
Un "leggero" scotto? Sono almeno 30 euro a testa all'anno per ogni italiano inclusi anziani e neonati. La tassa va colpire come al solito le famiglie numerose che sono già ipertartassate e si vedono ogni anno erodere ulteriormente il potere d'acquisto. Noi siamo in sei e le quattro bambine consumano merendine regolarmente imballate nella plastica. Devo quindi fare il conto di almeno 180 euro di plastic tax all'anno. Me le regali tu?
A parte il fatto che io pago la mia quota tanto quanto te, come dicevo il calcolo che fai è ottenuto dalle cifre messe a bilancio di previsione, e sta a tutti noi valutare se e come agire per contenerne l'effetto.
Ma, soprattutto, i costi causati dall'inquinamento, quelli chi li paga? Le ripercussioni in termini di salute, di aumenti dei costi produttivi in vadi ambiti e di aumento dei costi delle materie prime, per quanto difficili da calcolare, non possono essere trascurati.
Alessio

Avatar utente
Gianfranco
Messaggi: 762
Iscritto il: ven 16 feb 2018, 15:10
Località: Realtà a bassa intensità

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10122Messaggio Gianfranco
dom 3 nov 2019, 16:15

Cerca alternative alle merendine... Sono porcherie. Meglio due biscotti in un contenitore riutilizzabile.
Gianfranco

Avatar utente
myfisite
Site Admin
Messaggi: 1101
Iscritto il: sab 10 feb 2018, 15:13
Località: Prov. Milano

Re: Patrimoniale in arrivo

Messaggio: # 10124Messaggio myfisite
lun 4 nov 2019, 13:55

fantabaffo ha scritto:
dom 3 nov 2019, 15:34
Ma, soprattutto, i costi causati dall'inquinamento, quelli chi li paga? Le ripercussioni in termini di salute, di aumenti dei costi produttivi in vadi ambiti e di aumento dei costi delle materie prime, per quanto difficili da calcolare, non possono essere trascurati.
Ma io sostengo proprio il contrario: cioè che i costi causati dall'inquinamento aumenteranno a causa della riduzione dell'uso della plastica, esattamente come l'impatto ambientale è aumentato da quando si è passato ai sacchetti biodegradabili monouso. Che piaccia o meno i sacchetti di plastica sono tuttora la soluzione con il minore impatto ambientale e quella che inquina di meno.
Marco A.

Rispondi