Geloso 232 HFN

Accorgimenti e piccole modifiche per ottenere il meglio da progetti validi - Tricks to get the best out of good hi-fi equipments
Rispondi
Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 1598
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Geloso 232 HFN

Messaggio: # 5807Messaggio M.Ambrosini
mar 22 gen 2019, 20:52

Grazie a nerone, tramite il quale ho acquistato il mio secondo esemplare, sono riuscito nell’impresa di fare una coppia (ben tenuta) di questi storici amplificatori italiani. Mentre ripristinavo il secondo esemplare (anche qui un bagno di sangue di elettrolitici) mi chiedevo come poter ottenere la migliore prestazione in termine di linearità da questi amplificatori (la prestazione misurata anche su questo esemplare non era certo esaltante) mantenendo l’originalità del circuito.
La soluzione mi è arrivata guardando lo schema di un altro Geloso ovvero il finale 234 HF che potete vedere a seguito.
Anziché staccare la rete loudness e by-passare i toni, perché non saltare direttamente il preamplificatore entrando dal finale vero e proprio?
Detto fatto.
Staccato il preamplificatore dalla griglia del pentodo EF86 (piedino 9) e collegato l’ingresso direttamente alla griglia polarizzandola (come sul 234 HF) con una resistenza da 10 KOhm.
In questo modo lo stadio di ingresso del finale 232 HF è identico a quello del 234 HF ma abbiamo saltato a piè pari tutta la sezione preamplificatrice/toni ottenendo la massima linearità possibile.
In tal caso praticamente si crea un “nuovo modello” di finale da 20W che è esattamente come lo avrebbe fatto la Geloso se lo avesse commercializzato.
La "manomissione" è effettivamente ridotta all’osso e in un minuto si può ripristinare l’originalità dell’apparecchio.
232-1.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 1598
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Geloso 232 HFN

Messaggio: # 5808Messaggio M.Ambrosini
mar 22 gen 2019, 20:52

232-1.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 1598
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Geloso 232 HFN

Messaggio: # 5809Messaggio M.Ambrosini
mar 22 gen 2019, 20:58

La differenza che ne consegue in termini di prestazioni misurabili è netta e permette di valutare effettivamente le prestazioni del circuito e del trasformatore di uscita. Quest'ultimo, sull'uscita meno "spiralosa" ovvero quella a 3 Ohm, inizia ad attenuare ad iniziare dai 6-7KHz ed intelligentemente se ne cerca di compensare l'attenuazione con una esaltazione ad estremo gamma del comportamento a vuoto. Ora siamo in presenza di una prestazione più che dignitosa per un ampli a valvole. Il carico reale in questo caso è una Box 313
uscita 3ohm solo finale.png
Confrontatela con quella dell'Ongaku e con quella dei Marantz 9 (quest'ultimo sicuramente tra i migliori) e traete le vostre conclusioni:
http://motxam.interfree.it/ongaku.html
http://motxam.interfree.it/model9.html
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Avatar utente
M.Ambrosini
Site Admin
Messaggi: 1598
Iscritto il: ven 9 feb 2018, 7:10
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Geloso 232 HFN

Messaggio: # 5811Messaggio M.Ambrosini
mar 22 gen 2019, 21:11

I miei due esemplari.
20190122_133933.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Massimo

Rispondi